Crea sito

All Posts from agosto, 2007

Raccolta fondi per aiutare la popolazione greca colpita dagli incendi

agosto 31st, 2007 | By benty in Senza categoria | 3 Comments »

I HELP GREECE

Tags:

Per il resto non c’e’ male

agosto 28th, 2007 | By benty in Senza categoria | 2 Comments »

La Grecia oggi terremoti, incendi indomabili, polemiche politiche. Si attende con ansia l’arrivo delle cavallette.

Dammi tre parole, summer version

agosto 27th, 2007 | By benty in Senza categoria | No Comments »

spiaggia: Παραλία (pron. paralia)

sogno: Όνειρο (pron. oniro)

incubo: Εφιάλτης (pron. efialtis)

volpe: Αλεπού (pron. alepu)

scio’: Ουστ (pron ust)

Dream vs nightmare

agosto 27th, 2007 | By benty in Senza categoria | No Comments »

Fine settimana onirico. Campeggio libero in spiaggia a Sithonia, una caletta irraggiungibile a voi comuni mortali, una luna sfavillante sulla sabbia candida e lo sciabordio delle acque di cristallo a cullare i nostri sonni, fra una birra e una insalatissima Riomare, io che faccio finta di cantare Poatcard from Italy (ma anche Ti ringrazio mio signore) alla chitarra e lei che ride come una matta. Una scena surrealmente bella, in cui l’unico elemento di disturbo e’ stata una volpe affatto intimidita dai campeggiatori abusivi all’evidente ricerca di cibo. Il giorno dopo, sotto un solleone, il movimento massimo consisteva nello spostarsi dall’asciugamano alla riva per rinferscarsi, davanti a noi il monte Athos si stagliava imperioso se avevi voglia di nuotare appena oltre gli scogli. Abbiamo proseguito poi sorseggianto delle "Claritas" sotto ombrelloni di canne, rimirando le rovine bizantine di Toroni su un mare sbrilluccicante in modo irreale. Abbiamo coronato degnamente la giornata spendendo la bellezza di 10 euro a testa per mangiare pesce e poi per bere un caffe’ al tramonto, con un panorama mozzafiato sul mare compreso fra la prima e la seconda propaggine della penisola. Ci aspettava un ritorno senza traffico, accompagnati da vecchi brani di Jens Lekman, con la citta’ finalmente rinfrescata da una pioggia salvifica e ancora negli occhi i colori violenti del mare, dal blu scuro al turchese dal verde bottiglia all’azzurro.

La mattina del lunedi’ e’ subito un incubo. Comincia alle sette con una sveglia brusca, alle sette e un quarto chiama l’ex padrone di casa che vuole farci rimuovere l’insegna della scuola, urlo cosi’ tanto che sveglio la mia dolce meta’. Alle 7.20 chiama il nuovo affittuario che dice che invece no, se la tiene lui l’insegna (gli serve che sono un comiato politico, fra tre settimane ci sono le elezioni), e dico va bene, convinto di aver chiuso un affarone, alle 7.25 chiamo quello della rimozione tabelle – che avevamo contattato con fatica da una settimana – gia’ pronto con la gru e lo mando a casa. Lui mi manda giustamente senza alcuna fatica affanculo. Alle 7.30 mi chiama la socia e mi si fotte senza vasellina, dice che ho fatto una stronzata, io difendo fiaccamente le mie posizioni. Alle 9.00 accompagno la mia fidanzata al lavoro rincuorandola sulle nostre floride condizioni economiche, ecco brava, adesso fai bancomat e ritira i soldi che ti ha regalato mamma’ per il compleanno, sisi, non c’e’ problema vedrai ce la faremo, penso a tutto io, dai dammi 50 euri. Verso le 10 viene fuori che ha ragione la socia e ricomincia il circo delle telefonate che si ripete altre tre volte. Alle 10 e trenta pago il resto dell’affitto all’avidissima padrona di casa mia e resto senza un euro. Intanto il resto della Grecia e’ in fiamme,  qui e’ subito ritornato il caldo fottuto, siamo a 34 gradi, ma in compenso adesso ci sono anche le zanzare di notte. Chiamano quelli delle Pagine Utili, che hanno pure sbagliato a scrivere l’indirizzo della scuola e pero’ vogliono il resto dei soldi, trovo modo dunque di lititgare pure con loro. Conclusione della mattinata lavorativa: siamo tutti in stand by, io la socia, l’ex padrone, l’affittuario politicante, quello della gru, quelli delle Pagine Utili e soprattutto la mia ragazza.

A ripensarci adesso mi manca pure la volpe sfacciata. Non tutti la pensano cosi’.

Solito post di ritorno

agosto 18th, 2007 | By benty in Senza categoria | 5 Comments »

Domani di nuovo ci si imbarca con destinazione Igoumenitsa e poi Salonicco. Festeggiamenti a bordo. Mi aspettano 43 gradi centigradi (si dice) e – a brevissimo – famosi blogbrothers in vacanza.

Sul cucuzzolo della montagna

agosto 11th, 2007 | By benty in Senza categoria | 2 Comments »

Da oggi si va a villeggiare nel ridente villaggio di nascita paterno, posto presso i Sibillini, come succedeva ogni estate in infanzia e in buona parte dell’adolescenza. Non c’è internet, non c’è manco uno stereo. Però c’è un viale meraviglioso dove "svialare", un gelato come non lo fanno da nessun’altra parte, sagre a ripetizione e una spaventosa moltitudine di parenti da affrontare. C’è un giardino pubblico pieno di ricordi e nostalgie, con  una pista da pattinaggio che una volta, nelle notti di Ferragosto vedeva impazzare improbabili orchestre locali di liscio, e invece adesso temo ci saranno delle cover band di Ligabue. Fu lì che la si conobbe e la si amò per la prima volta circa 15 anni fa. Oggi si va a chiederne la mano ufficialmente alla famiglia, che sennò a questi gli pare che scherzo, tsè. La convalescenza procede bene, ma purtroppo i campionati regionali di break dance per quest’anno me li posso scordare, così come i pochi concerti che purtroppo nemmeno si tengono qui vicino. Sarà per un’altra volta. Buone vacanze a voi e pure io vorrei ricordare a un anno di distanza Giorgio, che le chitarre e gli wombat lo accompagnino sempre e ovunque.

Che cavolo stai dicendo Willis?

agosto 8th, 2007 | By benty in Senza categoria | 1 Comment »

Individua le sette impercettibili differenze.

Bandiera Rossi

agosto 8th, 2007 | By benty in Senza categoria | 7 Comments »

Valentino Rossi mi è sempre stato sul cazzo, così, a pelle. Pasolinianamente l’ho sempre saputo che non pagava le tasse. Come anche Pavarotti. Pezzi di merda di evasori. Il trasferimento in UK per "mantenere la privacy" faceva acqua da tutte le parti come scusa, ma lui è amico di Vasco, si chiava la Canalis, quindi la gente crede sia vero e pure giusto. Bene, ora, il modello per i giovani, paghi i soldi che ha sottratto al fisco italiano, e pure le eventuali sanzioni. Sia sputtanato pubblicamente e messo all’indice, perda credibilità, ingaggi, sponsor, sia ricoperto di ridicolo e infamia. Come un Mele qualunque. Personalmente credo sia molto più immorale non pagare quelle enormi somme di tasse che farsi di coca andando a puttane. Ma temo andrà come dice Petunia’s. Fra un po’ sentiremo gente che si scaglia contro la comunistissima Guardia di Finanza, che l’ha beccato. Magari lo candida il PD, che comunque gli va riconosciuto di sicuro più carisma della Bindi, Letta e Adinolfi messi insieme.

Tags:

Le mie stesse motivazioni (fino all’altro ieri)

agosto 7th, 2007 | By benty in Senza categoria | 1 Comment »

Dieci ottimi motivi per non usare twitter, di iMod. (via Placidi appunti, oggi è giornata di saccheggi)

Simm e Salonicch paisà

agosto 7th, 2007 | By benty in Senza categoria | 2 Comments »

Avvincente punto di vista di Roquentin, in vacanza nella meravigliosa penisola di Halikidiki, sui greci e la loro indiscutibile quota di napoletanità. Qui , qui , e qui e qui (via placidi appunti)

"Sono insopportabili. Ma mi piacciono per questo. Sono come i napoletani, che dai greci discendono. Cioe’ i greci hanno inventato pure i napoletani. Mannaggia a loro, mi hanno fatto. NeaPolis-Napoli. E ho detto tutto."

Crea sito web gratis