Crea sito

All Posts from settembre, 2004

Αutoreferenzialita’ musicali

settembre 30th, 2004 | By benty in Senza categoria | 6 Comments »

Si comincia da ottobre a finanziare la mafia greca che gestisce ogni forma di espressione musicale live, con una giovanissima band sulla cresta dell’onda, molto hype attorno a loro per il quarto album in uscita: Electric Prunes . A novembre saranno di scena ad Atene invece i veterani Franz Ferdinand, che vedro’ con le lacrime agli occhi ripensando a certe formidabili quadriglie e a certi amari eppur dolcissimi ricordi bolognesi. Intanto l’unico locale in cui passavano band decenti e’ andato a fuoco durante l’estate, mentre ha aperto anche qui la catena Metropolis, negozi che vendono cd d’annata a prezzi concorrenziali (Steve Wynn a 2,50 euri, James a 7 euri, tie’). Forse questo inverno a passera’ addirittura Nick Cave, non si sa dove, quando e soprattutto a quanto.

Autoreferenzialita’

settembre 30th, 2004 | By benty in Senza categoria | 4 Comments »

Cominciamo a mettere i puntini sulle i, se vedete apostrofi anziche’ accenti e’ perche’ le tastiere greche sono cosi’. Rassegnamoci serenamente. Solo da ieri ho una linea telefonica domestica, vivo ancora in mezzo a pacchi semi-aperti e la lavatrice non da’ segnali di speranza riguardo alla possibilita’ di connettersi ai rubinetti come aveva promesso. La nuova casa in cui mi sono trasferito mio malgrado non potra’ mai contenere tre chitarre di cui una elettrica con amplificatore, un mixer e un giradischi, oltre allo stereo. I miei studenti dell’anno scorso hanno minacciato di non ri-iscriversi se non potranno seguire le mie lezioni. Non sorridete , questo e’ un dato assolutamente terrificante. L’associazione proprietari-di-internet-caffe’ di Salonicco ha gia’ ordinato diverse tonnellate di bronzo per erigere la statua a me dedicata, in quanto risulto gia’ contribuente dell’anno. Meraviglioso. Il primo incidente automobilistico della stagione e’ gia’ avvenuto, perche’ bisogna cominciare in maniera adeguata a destreggiarsi qui in mezzo a questa giungla e devono capire subito chi e’ che comanda. La citta’ sembra la stessa, eccezion fatta per l’aumento spropositato della popolazione femminile. Mai visto niente di simile. Il sole e’ ancora implacabile, si suda da bestie. Per questa settimana e per le prossime dovrebbe essere tutto, ma torneremo, piu’ smaliziati che mai.

Tags:

Blogaholic

settembre 30th, 2004 | By benty in Senza categoria | 6 Comments »

Blogaholic test







60 points is in the 51 through 80 precent
You are a dedicated weblogger. You post frequently because you enjoy weblogging a lot, yet you still manage to have a social life. You’re the best kind of weblogger. Way to go!
* These results are just for fun. Do not sue me. Have a sense of humour.


Si, ma adesso ridatemi una cazzo di connessione domestica, anche a vapore, o implodo.



With a little less conversation (6)

settembre 30th, 2004 | By benty in Senza categoria | 2 Comments »


Sottotitolo: 2004 Odissea nella burocrazia greca parte 3 – back to war


Benty: buongiorno, sono venuto per il timbro sui cuopon…


Signorina OAED : (lo squadra con un ghigno malevolo sul volto, ricordandosi che si tratta pur sempre di un immigrato) faccia vedere… mhh deve tornare lunedi’


Benty: ma come, mi scusi, qui c’e’ scritto che si poteva venire a incassare dalla settimana scorsa fino alla prossima…


Signorina OAED : (scuote il capo e inspira profondamente) si certo, ma la banca non la paghera’ comunque fino a lunedi’, lo dice la legge


Benty : (quasi piangendo) ma perche’?


Signorina OAED : perche’ e’ LA LEGGE !


Benty : …

Mi dispiace devo andare, il mio posto è là

settembre 23rd, 2004 | By benty in Senza categoria | 14 Comments »

E’ ormai autunno e come tradizione comanda domani si riparte verso la terra che ha dato i natali ed il nome a questo blogghetto. Migrazioni stagionali, le chiamano. Potrei latitare abbastanza a lungo,  che a casetta nuova la connessione ancora non c’è. Niente gesti sconsiderati in mia assenza, mi raccomando. Sulle ali di questa disdicevole citazione dei Pooh vi lascio al vostro destino, fletto i muscoli e sono nel vuoto.

Sono sempre i migliori che se ne vanno. Qualcuno per fortuna ritorna

settembre 18th, 2004 | By benty in Senza categoria | 62 Comments »

Dopo Max il meccatronico adessso forse lascia il blog anche la giovane e talentuosa Margherita F. Per non parlare di Delio che il suo template su Montag non si visualizza neanche col decoder digitale terrestre associato ad un rito voodoo. Per fortuna che è tornata la Fio con l’accento ben saldo sulla O (bentornata bentornata bentornata).

Fondiamo un’associazione a tutela dei blog rari in via d’estinzione?

update: Maxcar si è reincarnato in una batteria ricaricabile. Ed è subito blog scoop !!!

With a little help from my friends

settembre 17th, 2004 | By benty in Senza categoria | 13 Comments »

Oggi vado a trovare per la prima volta Angelina: ha tre mesi e oltre ad una tutina rossa per motivazioni squisitamente politiche, le vorrei portare in dono un bel cd. Così quando avrà quindici anni e non esisteranno più supporti concreti per commercializzare la musica, il regalino acquisirà anche un notevole valore come pezzo di antiquariato. Allora, secondo voi, considerando che i suoi genitori hanno già una bella collezione di CD, quale sarebbe l’album da regalare ad una neonata? Roba che esprima il sentire e l’hype odierno (ad es. Libertines) o musica di epoche precedenti (Beatles?Nirvana?Jeff Buckley?) ? Sappiate che ne va della reputazione futura dello zio Benty, quello strano che si è trasferito in Grecia e tutti lo vanno a trovare solo d’estate così si fanno le vacanze a scrocco. Sotto coi suggerimenti.

Tags:

Ma che colpa abbiamo noi?

settembre 17th, 2004 | By benty in Senza categoria | 2 Comments »

Riprendo l’argomento del post di Enzop, riguardante il sondaggio di MTV sui valori di noi gggiovanid’oggi (si, avete letto bene, NOI , che i giovani adesso arrivano fino a 34 anni e ci rientro pure io comodamente). Vorrei sottolineare come ancora una volta ci venga incontro la blogpalla, regalandoci un brillante e veritiero esempio di ggiovane che ci parla dei ggiovani e dei loro valori, altro che MTV. Leggete qui e qui. Io lo adoro già da mezz’ora. (via Stormeyes altra giovane "suggetta" di un certo livello)

Hey oh, Let’s go

settembre 16th, 2004 | By benty in Senza categoria | 4 Comments »

Gabba gabba Hail Johnny

Tags:

Il piano B

settembre 14th, 2004 | By benty in Senza categoria | 15 Comments »

C’è stato questo post di Pulsatilla che parla di cul-de-sac e di inquietudine, di sistemarsi oppure no. C’è stato questo scambio epistolare sempre di Pulsatilla con A day in the life, che parla di generazioni imbelli, e di situazioni di immobilità, e di incertezza e di precarietà che non riguardano solo il lavoro. C’è stato questo post della Fagotta, a spargere del sano pessimismo. Adesso tocca a me, perchè in tutte quelle parole dentro ci sono pure io, fino al collo.

Dove mi giro respiro questo senso di claustrofobia e di smarrimento, sembra sempre che tutti sappiano ciò che sia giusto per me e si sentono in dovere di farmelo notare. Tutti, tranne io ovviamente. Continuo a muovermi frenetico, a cercare soluzioni approssimative e temporanee per accontentare tutti, per metterci una pezza, sorridendo ottimista: "Vedrete che per ora basterà". Ma non basta, non basta mai, nessuno è mai contento, mai, e io continuo a correre e ad arrabattarmi, tutte le scelte risultano immancabilmente sbagliate. Sei un immaturo sei. Sei un indeciso sei. Ci fai soffrire ci fai. Pensi solo a te stesso e a internet (che poi sarebbe ‘sto blog ndB) e a quei cazzo di concerti, ecco. Vogliamo sapere dove stai andando, dovrai pure avere un cazzo di piano nella vita, ma quando cresci, ci hai trentun’anni, Cristo!

Ebbene, dovete sapere che io una volta un piano ce l’avevo: il celebre piano B, considerato a suo tempo letteralmente infallibile. Un piano studiato nei minimi dettagli, che per diverse vicende che non sto qui a spiegarvi è andato "in sonno". Consisteva in una fuga veloce e rovinosa verso le coste del Mexico, si sarebbero fatte perdere le tracce provando poi a sopravvivere di meschini espedienti. Salvatores di merda, hai rovinato definitivamente le capocce meno brillanti della nostra generazione. Ma, se non viene spiegato in concreto, sembrerebbe essere alquanto aleatorio questo piano B, e invece no. Ecco, adesso che i tempi sembrano maturi, mi pare che quelli con cui avevo approntato il piano B anni addietro, abbiano escogitato vie di fuga diverse, efficaci e più canoniche. Posti di lavoro, mutui, matrimoni, tutto o quasi sotto controllo, tutto ben pianificato a lungo termine. Tutto quello che gli altri si aspettavano da me, peraltro e non hanno ancora avuto. Ancora. Con questo post dunque si dichiara ufficialmente aperto l’arruolamento di volontari disposti a tutto pur di portare finalmente a compimento il piano B: le selezioni saranno durissime, i prescelti mi ringrazieranno. Aderite numerosi: perchè quando il gioco si fa duro, i duri consultano l’orario dei traghetti (op. cit.)

Crea sito web gratis