Get a site

With a little less conversation (4)

10 June 2004 | By benty in Senza categoria

Sottotitolo: 2004 Odissea nella burocrazia greca parte 1


Adesso sono disoccupato part time. Il contratto a otto mesi con la scuola è terminato da una settimana circa, in coincidenza con la fine delle lezioni. Come ogni buon parassita che si rispetti, avendo versato i regolari contributi durante tutto l’anno ed avendo visto la mia invidiabile busta paga appesantita da trattenute di ogni tipo, è il momento di riscuotere. Vado a chiedere il sussidio di disoccupazione (tamìo anerghìa). Voglio ciò che mi spetta, lo voglio perchè è mio e mi aspetta. Basterà portare qualche scartoffia in qualche ufficio e sarà fatta, un gioco da ragazzi. Questo pensavo. Illuso.


Il primo giorno inizia dall’OAED, quelli che dovrebbero scucire i talleri, la somma da sogno è della bellezza di 300 euro. Situati vicino al tribunale, zona quantomai trafficata, già mi fanno smadonnare per trovare un parcheggio. La calca mi ricorda certe scene di arrivi di aiuti umanitari in zone di carestia. Gente bisognosa, affamata, malata ma determinata e pronta ad uccidere per ottenere la sommetta mensile senza lavorare. Come me. Dopo una mezz’ora di fila al caldo arriva il mio turno.


signorina OAED: dica


benty: buongiorno


sig. OAED: dica


benty: ehm dovrei fare richiesta per il sussidio di disoccupazione


sig. OAED: dove abita?


benty: a Sykies, in via Knos..


Sig. OAED: ha sbagliato ufficio, lei è della circoscrizione di Neapolis. Arrivederci. IL PROSSIMO.


benty: ma…


sig OAED: IL PROSSIMO !!!


Benty: arrivederci (sigh)


Riuscirà il notro eroe a compiere la sua missione e portare a casa il tesoro o soccomberà schiacciato da mille procedure? Saprà ritrovare la strada per tornare a casa dalla sua amata, o si perderà nei labirinti della burocrazia ellenica?


Queste ed altre risposte nel seguito dell’avvincente racconto, online nei prossimi giorni, stay tuned

9 Comments on “With a little less conversation (4)”

  1. Non scoraggiarti! se lì è come in Italia può passare anche qualche anno ma prima o poi vedrai una parte dei tuoi soldi… spera che almeno sia un buona parte 😀

     

  2. Sei sicuro che tocchi di un sussidio?

    8 mesi lavorativi mi sembrano pochi.

    Yiouli

     

  3. Maledetta Burocrazia Ellenica!!

    elrocco

    youli, davanti a questi interrogativi “disinteressati” noi italici ci diamo una grattatina ai coglioni. poi benty ti può tradurre.

     

  4. anche a me 8 mesi sembrano pochi, brutto parassita sociale. voi mediterranei tutto il tempo ad abbronzarvi, a mangiare souvlaki e a ballare bouzuki mentre noi [accento bergamasco] su al nord a farci il cosiddetto per fare andare avanti l’europa. ma dura minga!

     

  5. cara amica Youli, lavoro in Grecia da due anni. Il sussidio mi spetta. Delio il buzouki non si balla, se mai il syrtaki.Rocco, non è un caso se figuri tra i blogbrothers, ma non esagerare che Youli si incazza.

     

  6. non fate talmente un cazzo che sicuramente avrete tempo anche di inventarvi un modo per ballare il bouzouki. levantini!

     

  7. Ci sono passato anch’io.
    Efficace, e bello, il modo in cui lo racconti.

     

  8. quest’estate a creta, ho avuto il mio bel da fare con la polizia stradale ellenica. sono riuscito a rimediare una multa per eccesso di velocità con una hiunday atos affittata in loco che, come se dice a Roma, nun va manco se scendi e la spigni. ho avuto l’impressione di un popolo molto fiscale, fatto strano per un paese mediterraneo. per i greci ho coniato una definizione: “mentalità tedesca e organizzazione marocchina”. concordi?

    ps

    per ora ti inserisco tra i miei link, poi con calma, leggo tutto il resto.

     

  9. non del tutto, sono più lassisti dei tedeschi (parecchio) e più e diversamente organizzati dei marocchini (credo)